Napoli: puntano pistole contro una prostituta e la rapinano, ma finiscono in manette subito dopo

Napoli: puntano pistole contro una prostituta e la rapinano, ma finiscono in manette subito dopo

I due ragazzi, che stavano utilizzando due armi giocattolo, sono stati rintracciati e seguiti subito dopo l’illecito


NAPOLI – I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno arrestato per concorso in rapina aggravata un Abdellah Abonour, 27enne di Sala Consilina già noto alle forze dell’ordine e un 18enne incensurato di Ponticelli. Insieme, armati di pistole giocattolo ma prive di tappo rosso, hanno minacciato una prostituta 38enne che si trovava lungo Via Taddeo da Sessa. I militari hanno incrociato i due rapinatori un attimo dopo la rapina. Li hanno inseguiti e poi bloccati. Nei loro pantaloni le due pistole utilizzate per minacciare la donna. Entrambi sono stati tradotti al carcere di Poggioreale.