Napoli, si chiamava Antonio il 25enne che ieri si è tolto la vita all’università

Napoli, si chiamava Antonio il 25enne che ieri si è tolto la vita all’università

Il giovane, che abitava in provincia, si sarebbe lanciato volontariamente nel vuoto dalle scale nei pressi dell’Aula Occupata. Tanti i messaggi di cordoglio


NAPOLI/TORRE DEL GRECO – Si chiamava Antonio Cerreto ed aveva 25 anni il giovane che ieri, a Napoli, è morto dopo una caduta nel cortile della Facoltà di Lettere e Filosofia, in via Porta di Massa.  Il giovane, di Torre del Greco, poco dopo le 11 di ieri, si sarebbe suicidato lanciandosi nel vuoto dalle scale nei pressi dell’Aula Occupata. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118 e i Carabinieri, che purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso dello studente, avvenuto in seguito all’impatto. I motivi che possano averlo spinto a compiere il gesto estremo non sono noti, gli studenti presenti in facoltà sono sotto choc.

Tanti i messaggi di quelli che lo conoscevano, increduli di fronte a questa terribile tragedia.

Un’ intera adolescenza passata insieme – scrive uno di loro – Giorno e notte letteralmente passati a fare di tutto e di più. E’ vero ci siamo allontanati, abbiamo preso strade diverse ma mai una discussione mai un litigio. Questa notizia mi ha distrutto credimi, ti porterò sempre nel cuore. Ti voglio e ti vorrò sempre bene amico mio”.

 

LEGGI ANCHE:

Tragedia in via Porta di Massa, studente si toglie la vita lanciandosi nel vuoto dalle scale della facoltà