Orrore in Honduras, italiano linciato ed ucciso da 600 persone: Video Choc

Orrore in Honduras, italiano linciato ed ucciso da 600 persone: Video Choc

L’uomo, ammazzato davanti agli occhi della Polizia, è accusato di aver ucciso il vicino di casa


HONDURAS – E’ stato ucciso all’interno della sua abitazione da una folla inferocita di ben 600 persone che dopo averlo ammazzato, ha anche dato fuoco alla sua casa, accusandolo di aver ucciso il suo vicino, secondo quanto riferito dalla polizia. Il fatto è avvenuto in un villaggio a circa 80 km a sud di Tegucigalpa.

“Una folla inferocita di circa 600 persone, molte delle quali armate” di bastoni, machete e pietre è entrata nella casa dell’italiano “con l’evidente intenzione di ucciderlo”, e l’intervento della polizia locale “non ha potuto impedirlo”, precisa una dichiarazione delle forze dell’ordine honduregne.

La vittima è Giorgio Scanu. L’uomo è arrivato vivo all’ospedale ma i medici non sono riusciti a salvarlo. Secondo le prime informazioni agenti di polizia a bordo di un’autopattuglia si sono recati sul posto nell’intento di mediare e riportare l’ordine, ma gli aggressori hanno ignorato l’avvertimento incorrendo in vari atti illegali sfociati nella morte dell’italiano.

Le foto e i video pubblicati dal quotidiano locale La Prensa mostrano l’assalto alla dimora di Scanu. Tra le immagini — impressionanti e molto crude — anche alcune realizzate durante il linciaggio. Si vede Scanu raggomitolato a terra che cerca di parare i colpi degli assalitori. «Una folla inferocita di circa 600 persone, molte delle quali armate» di bastoni, machete e pietre è entrata nella casa dell’italiano «con l’evidente intenzione di ucciderlo», e l’intervento della polizia locale «non ha potuto impedirlo», precisa una dichiarazione delle forze dell’ordine honduregne.

 

 

IL VIDEO