Seda il marito e poi lo uccide davanti agli occhi del figlio: “Ero stanca dei maltrattamenti”

Seda il marito e poi lo uccide davanti agli occhi del figlio: “Ero stanca dei maltrattamenti”

Sul cadavere dell’uomo c’erano evidenti segni di strangolamento


PIEMONTE – Una donna, di 60 anni, ha ucciso il marito nella loro abitazione a Borghetto Borbera, nelle valli Alessandrine. Secondo alcune fonti, avrebbe agito al culmine di una lite, stanca dei continui maltrattamenti subiti. Le forze dell’ordine ritengono che l’omicidio sia avvenuto intorno alle 19.30 di ieri, 11 luglio.

Dopo aver compiuto il delitto, si sarebbe costituita spontaneamente, chiamando il 112. Ha raccontato di averlo ucciso dopo averlo sedato per difendere sé stessa e il figlio, quest’ultimo era presente quando è avvenuto il fatto, dagli abusi subiti nelle mure domestiche. Sul cadavere dell’uomo c’erano evidenti segni di strangolamento, si tratta di un camionista 64enne, molto noto nel comune in cui viveva.

La donna è stata sottoposta a fermo nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino. I conoscenti hanno descritto i due coniugi come persone molto gentili e nessuno di loro ha mai sospettato delle violenze che la donna avrebbe subito.