Tragedia in vacanza, accusa un malore dopo un tuffo in mare: Giuseppe non ce l’ha fatta

Tragedia in vacanza, accusa un malore dopo un tuffo in mare: Giuseppe non ce l’ha fatta

L’uomo, originario di Arzano, portato sulla battigia era già morto


CALABRIA – Tragedia in vacanza: uomo muore per annegamento. I fatti sono avvenuti nella mattinata di ieri Cirò Marina, in un tratto di mare della località Volvito, Giuseppe Silvetro, questo il nome della vittima, aveva 72 anni ed era originario di Arzano. Il pensionato, come riportato da Il Quotidiano del Sud, aveva 72 anni ed era originario di Arzano.

Il 72enne ha accusato il malore mentre faceva il bagno, ad accorgersi quanto stava accadendo è stata una donna che ha anche lanciato l’allarme. Il marito della stessa si è tuffato in mare per cercarlo di salvare, ma ogni tentativo è stato vano.

Un turista campano è morto, stamattina, per annegamento, in un tratto di mare della località Volvito. L’uomo tornato sulla riva ha chiesto, telefonicamente, l’intervento urgente del personale del servizio 118. Sulla spiaggia sono arrivati contemporaneamente l’ambulanza del 118 e l’elicottero del soccorso. I medici hanno tentato con le manovre di rianimazione e pure intubandolo di salvare il turista. Le manovre non hanno avuto nessun esito, perché il paziente aveva ingerito troppa acqua di mare. Era già morto. Giuseppe Silvestro lascia la moglie e i figli.