Vergogna a Pianura, giovane cardiopatico preso di mira da un gruppo di bulli. La madre: “Aiutateci”

Vergogna a Pianura, giovane cardiopatico preso di mira da un gruppo di bulli. La madre: “Aiutateci”

“Forse questi ragazzi non sanno fino in fondo il male che gli procurano, ma noi davvero non ce la facciamo più”


PIANURA – E’ davvero vergognoso quello che si apprende nelle ultime ore da Pianura, nel napoletano. Un gruppo di bulli starebbe tormentando ormai da tempo, senza un motivo, con un ragazzo cardiopatico. Stiamo parlando di Rosario E., che da nove anni (oggi è ventiseienne) è costretto a convivere con un grave handicap cardiaco che, di fatto, gli impedisce di avere una vita normale. E come se non bastasse, da quando è preso di mira da questo gruppo di ragazzacci, deve convivere anche con frequenti attacchi di ansia. Davvero un incubo ad occhi aperti, quello che il giovane è costretto a vivere da tempo. Ma che adesso deve finire attraverso la denuncia.

A raccontare i fatti è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere di Europa Verde, che ha parlato con la stessa madre del giovane. “E’ un ragazzo bravo, che fin da piccolo ha avuto problemi cardiaci e per questo non può difendersi dai bulli” afferma S.A., la madre. “È stato preso di mira da questo gruppo di ragazzini che si divertono a tirare pietre enormi nel nostro balcone a notte fonda. Una situazione che va avanti da troppo tempo. Più volte abbiamo chiamato la Polizia, sono venuti a fare dei sopralluoghi, ma nulla è cambiato. Ogni volta che una pietra colpisce la nostra casa lui si sveglia di soprassalto in preda ad attacchi d’ansia. Forse questi ragazzi non sanno fino in fondo il male che gli procurano, ma noi davvero non ce la facciamo più”.