Agguato a Napoli, tra i feriti un attore della “Paranza dei bambini”

Agguato a Napoli, tra i feriti un attore della “Paranza dei bambini”

Il giovane è stato colpito da due proiettili alla testa, praticamente una esecuzione, non sono andati fortunatamente a segno: uno lo ha colpito di striscio, l’altro è entrato e uscito dalla nuca


NAPOLI – Ciro Vecchione, attore esordiente del film la ‘Paranza dei bimbi’ – film gomorresco ambientato al Rione Sanità e incentrato sulla scalata dei baby camorristi nei vicoli di Napoli – è uno dei due feriti dell’agguato avvenuto nella notte di ieri a Napoli.

Vecchione lunedì notte mentre era insieme a un amico 18enne, Antonio Testa. Il 19enne è stato colpito da due proiettili alla testa, praticamente una esecuzione, non sono andati fortunatamente a segno: uno lo ha colpito di striscio, l’altro è entrato e uscito dalla nuca. È andata bene pure all’altro ferito,  raggiunto da una ‘botta’ al torace, uscita dal braccio. I due sono ricoverati in ospedale e piantonati, non sono in pericolo di vita.

Il raid si è verificato intorno alle 2 di notte di lunedì 23 agosto in via Arena alla Sanità all’angolo con via Sanità. In azione quattro killer a bordo di due scooter: hanno sparato per uccidere, sette i colpi di pistola esplosi: uno dei giovani è stato ferito alla testa, col proiettile che ha trapassato la nuca, l’altro è stato ferito al torace. Ciro Vecchione è nipote di Ciro Armento, elemento di spicco del clan Misso, condannato all’ergastolo.