Covid a Napoli, ospedale Cotugno tutto esaurito: “Reparti pieni di No vax”

Covid a Napoli, ospedale Cotugno tutto esaurito: “Reparti pieni di No vax”

“Peggio di un anno fa”, ha dichiarato Nicola Maturo, responsabile del nosocomio napoletano


NAPOLI – Il reparto Covid dell’ospedale Cotugno torna a riempirsi. L’allerta, come riportato da Il Mattino, arriva da Nicola Maturo, responsabile del nosocomio napoletano, secondo cui a ottobre i numeri di contagi e ricoveri potrebbero tornare a preoccupare.

Lo scorso anno, senza l’aiuto dei vaccini, di questi tempi il numero di ricoverati nei reparti Covid dell’ospedale per la cura delle malattie infettive, era meno della metà di quelli che si contano oggi. Ad oggi sono un centinaio i posti letto occupati. “Arrivano in buona parte da noi – commenta il primario – il 118 li porta qui. In alcuni casi, poi, vengono trasferiti direttamente da altri ospedali, sia di Napoli che di provincia. Senza contare i contagiati meno gravi che arrivano in autonomia”.

È andata così, come diceva il primario, e così rischia di finire nonostante il vaccino. “D’altronde – aggiunge il direttore – i ricoverati sono quasi tutti No vax, qualcuno ha preso il virus tra la prima e la seconda dose, mentre – in verità pochissimi – si sono ammalati nonostante la doppia fiala. In questi casi, però, lo scudo vaccinale evita le forme più aggressive”.