De Magistris porta l’immondizia di Roma a Giugliano e Tufino, insorgono i sindaci riuniti da Nicola Pirozzi

De Magistris porta l’immondizia di Roma a Giugliano e Tufino, insorgono i sindaci riuniti da Nicola Pirozzi

Conferenza stampa congiunta con gli amministratori di dieci città: “Pronti anche alle barricate”


GIUGLIANO – Una parte dei rifiuti di Roma a Giugliano, questa la decisione incomprensibile dell’oramai ex sindaco della città metropolitana di Napoli De Magistris respinta a gran voce dal collega giuglianese Nicola Pirozzi, che prima ha messo nero su bianco le proprie rimostranze e poi ha convocato una conferenza stampa che si è trasformata in un tavolo di concertazione grazie alla presenza di ben dieci tra sindaci ed assessori da tutta la provincia.

Al tavolo del settimo piano di corso Campano 200, con la fascia tricolore giuglianese ed il presidente del consiglio comunale Adriano Castaldo, c’erano i rappresentanti delle amministrazioni di Qualiano, Calvizzano, Quarto, Frattamaggiore, Caivano, Crispano, Cardito, Frattaminore e Casalnuovo, mentre altri non hanno potuto partecipare ma si sono detti favorevoli l’iniziativa. In particolare il sindaco di Cardito, Giuseppe Cirillo, che è anche consigliere metropolitano, ha evidenziato come la scelta dell’ordinanza non sia stata assolutamente condivisa da De Magistris con l’assise provinciale.

GUARDA IL SERVIZIO