Dolore nel Napoletano: Liberato muore a soli 16 anni

Dolore nel Napoletano: Liberato muore a soli 16 anni

Era una giovane promessa del calcio: la sua bacheca social inondata di messaggi d’amore


SANT’ANTIMO – Ha lottato come un leone ma alla fine non ce l’ha fatta. Liberato Puca è morto oggi all’età di 16 anni. Combatteva da tempo contro un tremendo male. Il dolore della sua scomparsa ha sconvolto l’intera comunità di Sant’Antimo, città dove il giovane viveva, portando ad una catena di messaggi di cordoglio, amore e dolore da parte di chi conosceva lui e la sua famiglia.

Era una giovane promessa del calcio e proprio dall’associazione sportiva di cui faceva parte, la Gt10 Palla al Centro – Milan Academy, è arrivato uno dei messaggi più toccanti: “Tutto il mondo della Gt10 Palla al Centro – si legge sui social – si unisce all’enorme dolore della Famiglia Puca per la scomparsa prematura del nostro Liberato, capitano della categoria 2005. Una notizia che ci distrugge il cuore, un dolore troppo grande da sopportare. Hai combattuto come un Leone come hai sempre fatto anche sul prato verde, lascerai un vuoto incolmabile dentro tutti noi, ti ameremo per sempre e non ti dimenticheremo mai, ti porteremo per sempre dentro di noi in ogni singolo momento”.

“Una notizia che mai avrei voluto avere – scrive invece mister Domenico – Ciao Liberato resterai per sempre nel mio cuore. Sono stato fortunato ed onorato ad averti conosciuto eri un bambino solare, buono, dolce e sempre pronto ad aiutare tutti. Il mio cuore soffre Antimo, non oso immaginare il dolore di questo momento, vi abbraccio tutti. Ciao Campione, tvb Mister”.