Giugliano Calcio, settimana di lavoro terminata. Le dichiarazioni del mister: “Impatto importante con la nuova realtà”

Giugliano Calcio, settimana di lavoro terminata. Le dichiarazioni del mister: “Impatto importante con la nuova realtà”

“La città deve starci vicino, essere paziente. Il nostro percorso è solo all’inizio” ha concluso Ferraro


GIUGLIANO – Al termine della prima settimana di lavoro, sono arrivate questa mattina le parole del nostro mister Giovanni Ferraro, attraverso i canali ufficiali del club. Di seguito le sue dichiarazioni:

“L’impatto con la nuova realtà di Giugliano è stato ottimo. Siamo felici perché lavoriamo in una piazza importante con uno dei maggiori bacini d’utenza della Campania. Siamo stati accolti in modo molto positivo dall’amministrazione comunale e dalla città. Tutti devono capire l’importanza della nostra proprietà. Siamo fortunati a lavorare con direttori di altissimo livello è una staff dirigenziale molto importante che ci invidiano tutti. Non ci manca nulla, piano piano un passo per volta. E’ stata una buona settimana di lavoro, ovviamente ci siamo concentrati molto sulla condizione fisica, i ragazzi hanno messo tanta benzina nelle gambe. Un aspetto fondamentale è stato quello del conoscerci, insieme per costruire un gruppo importante. Vedo tanta disponibilità da parte di tutti, over e under, stiamo gettando quelle basi che poi risulteranno fondamentali”. L’allenatore ha poi continuato: “Stiamo lavorando sotto un grande caldo e due mesi di stop non sono facili per nessuno. Stiamo conoscendo anche il nostro impianto che è di altissimo livello, un manto di ultima generazione ma anche molto pesante. I ragazzi devono abituare le gambe al terreno e alla sua velocità. Con il passare dei giorni inizieremo a lavorare sulla brillantezza per arrivare pronti per l’inizio del campionato. Sarà importante anche il ritiro di Rivisondoli che ci permetterà di muoverci con un clima diverso. Aspettiamo la stesura dei gironi, in modo da avere chiaro il nostro focus. Partiamo per fare bene, un passo alla volta senza porci obiettivi e avere assilli. Il campo è il nostro giudice supremo ci dirà chi siamo e dove possono arrivare. Noi siamo messi nelle migliori condizioni da questa proprietà per lavorare al meglio”. Infine ha concluso: “La città deve starci vicino, essere paziente. Siamo nuovi, abbiamo bisogno del supporto di tutti. Conosciamo il calore dei tifosi e speriamo presto di averli con noi, il Covid è ancora un impedimento e ci auguriamo di giocare con i nostri sostenitori allo stadio dalla prima giornata. L’importante è che ognuno faccia il proprio lavoro e percorsi, la città è una parte importante del progetto. Per raggiungere risultati importanti serve un’unione di tutte le componenti. Il nostro percorso è solo all’inizio”.