Glutine non dichiarato in etichetta:COOP richiama Insalata di Riso Viva la Mamma

Glutine non dichiarato in etichetta:COOP richiama Insalata di Riso Viva la Mamma

Si consiglia, a chi ha acquistato il prodotto, di riportarlo al punto vendita dove riceverà un rimborso


ITALIA – La tutela de consumatore e la sua salute, prima di tutto. Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie. Per questo COOP ha richiamato un lotto di Insalata di riso Viva la Mamma 400g a marchio Piatti Freschi Italia S.p.A.. Motivo: “Errore di ricettazione con possibile presenza dell’allergene glutine.”

Un ritiro dagli scaffali dovuto perché esiste la concreta possibilità che in alcune confezioni ci siano tracce di glutine che potrebbe costituire un rischio per i consumatori celiaci. Ingrediente che può dare appunto allergia, finito inavvertitamente dentro il preparato del prodotto in questione. E quindi non dichiarato sulle etichette. L’azienda chiede di fare attenzione a quanti abbiano acquistato le confezioni vendute in confezioni da 400 g con il numero di lotto S691210923 e da consumarsi preferibilmente entro il 23/09/2021.

L’insalata di riso è stata prodotta dall’azienda PIATTI FRESCHI ITALIA S.P.A., nello stabilimento di via Fratelli Bandiera,12 a Trezzo sull’Adda in provincia di Milano. E di non consumarne assolutamente il contenuto, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, se si è allergici o intolleranti al glutine, la cui ingestione in questo caso sarebbe molto pericolosa.

Si può andare nel punto vendita in cui si è fatta la spesa e si ha diritto al rimborso o alla sostituzione del prodotto. Con la speranza che la disattenzione non provochi più problemi, gravi, di questo genere. Per eventuali informazioni contattare Ufficio Assicurazione Qualità  Tel. 02 90985.1

COMUNICATO STAMPA