I bimbi di Kabul finalmente al sicuro a Fiumicino: giocano e scherzano con la Polizia

I bimbi di Kabul finalmente al sicuro a Fiumicino: giocano e scherzano con la Polizia

In tanti vorrebbero, ma non possono: per questo occorre attivare subito i canali umanitari


ROMA – Sono arrivati all’aeroporto di Fiumicino a brodo di un’aereo dell’aeronautica militare italiana, i bimbi provenienti dall’Afghanistan, strappati dalle grinfie dei talebani e portati al sicuro in Italia. Al loro arrivo, sono stati accolti dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato.

Con gli abbracci, con i sorrisi, ma soprattutto con il tempo. Il tempo che hanno dedicato a ciascuno di loro per tranquillizzarli, per farli sentire protetti e, soprattutto, per farli sentire a casa.

Altre persone, nei prossimi giorni, arriveranno. E in tanti vorrebbero, ma non possono: per questo occorre attivare subito i canali umanitari. Per permettere a donne e uomini, bambini e anziani, giovani e meno giovani di entrare in Italia e di farlo in sicurezza.