La tragedia di Vanessa, uccisa dall’ex a 26 anni: le amiche raccontano che lo aveva già denunciato

La tragedia di Vanessa, uccisa dall’ex a 26 anni: le amiche raccontano che lo aveva già denunciato

Queste le parole di un’amica sul profilo facebook della vittima: “”Tante volte ti inviavo messaggi, ‘Stai attenta Vale, ho paura’ e tu rispondevi ‘Tranquilla non mi fa niente è solo geloso'”


SICILIA – Vanessa Zappalà, 26 anni, originaria di Trecastagni, nel Catanese, era in compagnia di alcuni amici quando l’ex fidanzato, con cui aveva interrotto la relazione in modo brusco, si è presentato per chiedere dei chiarimenti e le ha esploso contro diversi colpi d’arma da fuoco, uccidendola. La giovane avrebbe già denunciato il suo assassino in  precedenza, diverse volte, per stalking. Da brividi la testimonianza di un’amica e vicina di casa, Vanessa, che ha raccontato come la ragazza vivesse nel terrore: “Ti avvisavo ogni sera: ‘Stai attenta che si apposta sotto casa nostra’. E adesso come farò ogni sera ad affacciarmi senza chiederti: ‘Vane che fai?’ E tu: ‘Niente, fumiamoci una sigaretta nel balcone’. Principessa del mio cuore, ogni volta che entrerò al panificio non ti vedrò.
Stamattina il mio pianto, le mie urla, con mia mamma abbiamo capito tutto senza sapere ancora la notizia”.

Roberta, un’altra amica, ha scritto su facebook: “”Tante volte ti inviavo messaggi, ‘Stai attenta Vale, ho paura’ e tu rispondevi ‘Tranquilla non mi fa niente è solo geloso'”. In molti si sono scagliati contro le forze dell’ordine che, nonostante le denunce, non hanno potuto fare nulla per salvare la vita della 26enne.