Lutto nel mondo del web: morto lo youtuber Omar Palermo, aveva 42 anni

Lutto nel mondo del web: morto lo youtuber Omar Palermo, aveva 42 anni

Il “Maestro” pubblicava su internet video che testimoniavano le sue “imprese” a tavola


CORIGLIANO/ROSSANO – Il rossanese Omar Palermo, 42 anni, per lungo tempo una vera star delle Rete con lo pseudonimo di “Youtubo anche io”, è morto ieri nella casa di cura “Tirrenia Hospital” di Belvedere Marittimo.

Lo youtuber risiedeva nel centro storico di Rossano ma da più di sei mesi era alle prese con un complesso percorso di riabilitazione dopo un incidente domestico che gli aveva provocato la frattura di una gamba lo scorso gennaio. Un lungo processo di ripresa fisica, reso particolarmente delicato dalla corporatura dell’uomo che pesava oltre 100 chili.

Per anni il Maestro (così lo chiamavano i fan) era stato assente dal suo canale youtube da più di 550 mila iscritti, dove pubblicava video che testimoniavano le sue “imprese” a tavola.

Per placare i rumors che si stavano diffondendo tra i suoi “seguaci”, aveva deciso di diffondere un messaggio sui social: «Buongiorno, cari amici followers, come già fatto, sono qui per ribadirvi che ho deciso di non pubblicare più nuovi video. Scelta spontanea, e senza nessun tipo di problema che riguardi la mia persona. Vi chiederei gentilmente di ricordare quando dicevo che avrei potuto smettere da un momento all’altro e che non sarei mica stato sul Tubo per sempre. Quindi — rassicurandoVi— vi invito a non continuare più a scrivere falsità sul mio conto e — soprattutto— a stare sereni. Grazie. YouTubo Anche Io».

Un suo estimatore, il siciliano Giorgio Sciacca, youtuber anch’egli, si era poi messo sulle sue tracce, venendo a conoscenza dell’incidente. Si era recato prima a Rossano, poi a Cosenza all’Ospedale dell’Annunziata e infine al centro di riabilitazione Madonna della Catena a Laurignano, alle porte del capoluogo bruzio.

Il lungo peregrinare tra le strutture riabilitative della provincia si è tristemente concluso a Belvedere, sul Tirreno cosentino, dove Omar è deceduto.

FONTE: QUOTIDIANODELSUD.IT