Mafia nigeriana a Napoli: 38enne arrestato per frode informatica, era residente a Qualiano

Mafia nigeriana a Napoli: 38enne arrestato per frode informatica, era residente a Qualiano

L’uomo si trova ora nel penitenziario di Secondigliano


Hacker in the hood sitting at laptop, information hacking. Internet spy, male programmer trying to hack an encrypted network

NAPOLI, SAN CARLO ARENA: “Black Axe”, mafia nigeriana. Carabinieri arrestano 38enne per associazione mafiosa e frode informatica I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato Godspower Ighoyiwi, 38enne di origini nigeriane ma residente a Qualiano, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip presso il Tribunale dell’Aquila. L’uomo è ritenuto gravemente indiziato di associazione mafiosa,  frode informatica e di appartenere all’organizzazione criminale nigeriana nota come “Black Axe”, dedita al traffico internazionale di stupefacenti, riciclaggio e frode informatica. Il 38enne è stato controllato in Via Stefano delle Chiaie, nel quartiere San Carlo Arena, mentre era in auto con un connazionale. E’ ora in carcere, nel penitenziario di Secondigliano.