Manca l’acqua e chiama il 112, il troppo caldo l’aveva disidratata: Carabinieri aiutano 92enne in difficoltà

Manca l’acqua e chiama il 112, il troppo caldo l’aveva disidratata: Carabinieri aiutano 92enne in difficoltà

Una piccola azione per portare alla signora non solo quello di cui aveva bisogno ma anche un pizzico di serenità


CASORIA – I Carabinieri da sempre si distinguono per episodi di generosità ed altruismo.
Ieri mattina, a Caivano la rottura di una conduttura idrica dell’acquedotto campano ha interrotto la fornitura d’acqua che ha interessato alcune aree del Comune di Cardito, Afragola e Casoria. Tutto questo, ovviamente, ha portato disagi per l’intera popolazione.
Arriva la sera e una 92enne di Casoria – che vive da sola – ha chiamato il 112. Il troppo caldo l’aveva disidratata. Voleva solo sapere dai Carabinieri quando sarebbe tornata l’acqua per potersi lavare e bere.
La centrale operativa avverte la pattuglia della Tenenza di Arzano e gli racconta cosa fosse appena avvenuto. Il Brigadiere e il Carabiniere – dopo pochi minuti – erano a casa dell’anziana. Per lei alcune bottiglie d’acqua. Un piccolo gesto per portare alla signora non solo quello di cui aveva bisogno ma anche un pizzico di serenità.