Napoli, chiedevano una sigaretta a un viaggiatore in stazione e lo rapinavano: arrestati in 2

Napoli, chiedevano una sigaretta a un viaggiatore in stazione e lo rapinavano: arrestati in 2

Grazie al tempestivo intervento dei poliziotti e alla visione delle immagini di videosorveglianza presente in stazione, è stato possibile individuare i due


NAPOLI – Due napoletani, un 25enne e un 33enne, per rapina, entrambi già noti alle forze dell’ordine, nella stazione di Napoli Centrale. I due uomini, con la scusa di chiedere una sigaretta ad un giovane viaggiatore, gli hanno intimato di consegnare tutti i soldi in suo possesso dietro minaccia. Grazie al tempestivo intervento dei poliziotti e alla visione delle immagini di videosorveglianza presente in stazione, è stato possibile ricostruire con assoluta certezza l’episodio delittuoso e assicurare i due rapinatori alla giustizia sorpresi, tra l’altro, ancora in possesso della refurtiva.

3 arrestati, 2 denunciati e 1.083 persone controllate; 17 sanzioni elevate, 415 bagagli ispezionati e circa 100 agenti della Polizia Ferroviaria impegnati: questi i risultati dell’ottava operazione “Stazioni Sicure” organizzata a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, nella giornata di ieri, 24 agosto, del Compartimento Polfer della Campania. Giornata caratterizzata da un forte afflusso di viaggiatori in tutte le stazioni ferroviarie in concomitanza con il controesodo estivo. L’operazione ha interessato le più importanti stazioni ferroviarie della Campania, con lo scopo di incrementare i livelli di sicurezza e implementare i dispositivi ordinari di vigilanza attraverso mirati controlli dei diversi flussi di viaggiatori in transito, dei bagagli a seguito e dei depositi bagagli ove presenti. Inoltre, nella stazione F.S. di Napoli Centrale sono intervenute le unità cinofile della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza. Tra gli arrestati, un 50enne napoletano, per evasione. In particolare, l’uomo, noto pregiudicato, già evaso dagli arresti domiciliari più volte nell’ultimo mese, è stato bloccato dagli agenti della Polfer nella stazione di Napoli Centrale durante i controlli.