Napoli, non ha il biglietto del bus: insulta i controllori rompe i vetri a pugni, 3 feriti

Napoli, non ha il biglietto del bus: insulta i controllori rompe i vetri a pugni, 3 feriti

“Quanto accaduto oggi, non è soltanto dovuto alla follia di qualcuno, ma anche alla carenza di investimenti sulla sicurezza del personale”, spiega un sindacalista


NAPOLI – Ha causato due feriti la lite scoppiata questa mattina a bordo del bus dell’Anm. Nei pressi di Cappella Cangiani, un passeggero senza biglietto ha visto i controllori salire sul mezzo e ha cercato di sgattaiolare fuori. Si è visto, però, chiudere le porte in faccia dal conducente. Messo alle strette, il fuggitivo ha inveito pesantemente contro i controllori e ha scagliato diversi pugni sul vetro della porta posteriore. Uno di questi ha causato la frantumazione del vetro le cui schegge hanno ferito tre persone: l’uomo senza biglietto, che si è ferito alla mano, un controllore e un altro passeggero colpiti da pezzetti di vetro.

L’episodio è stato reso pubblico dal sindacalista Marco Sansone del Coordinamento regionale Usb Lavoro privato: “Siamo stanchi di dover assistere ad aggressioni di questo tipo ai danni di personale front line e di mezzi aziendali – afferma Sansone – Quanto accaduto oggi, non è soltanto dovuto alla follia di qualcuno, ma anche alla carenza di investimenti sulla sicurezza del personale, costantemente sotto organico, condizione inadeguata rispetto alle reali esigenze di servizio. A tal fine, chiederemo al Consorzio Unico Campania l’utilizzo del personale ex Giraservice, oggi in cassa integrazione, al fine di garantire e potenziare la sicurezza dei passeggeri e degli operatori del trasporto pubblico locale”

FONTE: NAPOLITODAY.IT