“Non andare alla Polizia o sei morto”, arrestati due rapinatori in Piazza Garibaldi

“Non andare alla Polizia o sei morto”, arrestati due rapinatori in Piazza Garibaldi

Nei guai anche un terzo malvivente, che aveva sottratto denaro ad un malcapitato minacciandolo con un coccio di bottiglia


NAPOLI – Ieri notte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in piazza Garibaldi per la segnalazione di una rapina. I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato che, poco prima, era stato rapinato del telefonino da due persone che lo avevano minacciato di morte intimandogli di non chiamare le forze dell’ordine; gli operatori, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima che ha indicato i due responsabili nelle vicinanze, hanno individuato i due uomini che, alla loro vista, hanno tentato di allontanarsi per eludere il controllo ma sono stati raggiunti e bloccati. Giulio Siviglia, 33enne napoletano, e Giosuè Rostan, 25enne di Orta di Atella, entrambi con precedenti di polizia, sono stati arrestati per rapina.

Inoltre, nella stessa notte, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in piazza Garibaldi per la segnalazione di una rapina e, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato che, poco prima, era stato rapinato di 25 euro da un giovane armato di un coccio di bottiglia. Gli operatori, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, hanno rintracciato il rapinatore in corso Arnaldo Lucci. L.F., 23enne del Gambia con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato per rapina mentre i soldi rinvenuti sono stati restituiti al proprietario.