Notte violenta a Baia Domizia, rissa tra giovanissimi: la denuncia social di un negoziante

Notte violenta a Baia Domizia, rissa tra giovanissimi: la denuncia social di un negoziante

“Riguardando le registrazioni delle telecamere attorno ai nostri negozi, solo nelle zone coperte abbiamo contato ben 5 risse come questa”, ha scritto


BAIA DOMIZIA – Ancora violenza tra i giovanissimi a Baia Domizia, questa volta la vicenda è stata resa nota dal proprietario di un negozio della zona, Domenico Spena, che ha diffuso un video in cui è immortalata una rissa tra i ragazzi, durante la notte. Queste le sue parole:

“I gestori del gruppo e chi legge mi perdonerà per questo mio secondo post. Le parole sono importanti ma le immagini a volte parlano e spiegano mille volte meglio di tante parole. Di video come questo ne abbiamo ( purtroppo) più di uno, questo in particolare si riferisce a sabato 21 Agosto scorso. Durante l’altra sera ci è andata bene, perchè riguardando le registrazioni delle telecamere attorno ai nostri negozi, solo nelle zone coperte abbiamo contato ben 5 ( CINQUE) risse come questa.

Nelle immagini che andrete a vedere è chiara la dinamica di branco di conquista del territorio con la quale questi gruppi più o meno numerosi agiscono. Venti o trenta contro uno o due. Attorno a loro un pubblico di ragazzotti e ragazzine che guarda lo spettacolo addirittura trascinandosi la sedia per vedere meglio. Durante la rissa, nella furia dello scontro sbattono avvinghiati a corpo morto più di una volta contro un altra nostra vetrina che solo per un miracolo non ha ceduto, cosa che avrebbe potuto ucciderli.
Evito di sottolineare la provenienza geografica degli attori di queste notti brave, per evitare di fare odiose generalizzazioni geografiche.
Ci sembra chiaro che siano tutti sotto l’effetto di sostanze varie. Tutti sanno che tranne un locale gli altri proseguono sempre nei week end ben oltre le tre di notte ( attenti abbiamo le immagini che lo documentano) .E’ anche colpa loro se il centro viene sfigurato in questo modo.
Pubblico questo video – che sarà l’ultimo in assoluto che pubblicherò -con grande dispiacere, con la piena consapevolezza del danno di immagine che riceve il Centro Negozi e Baia Domizia e ovviamente in senso lato l’attività che gestisce la mia famiglia.
Eppure il centro è frequentato da bella gente, il 98% sono persone assolutamente perbene e tranquille. Ed anche la grandissima parte di quei ragazzi sono persone perbene, i figli di chi villeggia qui che mediamente è di buona qualità. E poi ci sono queste mele marce.
Non ci ha fatto piacere vedere il servizio del Tg Campania di ieri sera che non abbiamo sollecitato noi.
Però la situazione è insostenibile e io non ci sto più !!
Chi pensa che la gente sappia distinguere tra Baia Domizia sud e Nord, chi si illude che la sua attività commerciale o alberghiera sia immune da questi danni sbaglia, chi tra di voi ha una proprietà e si convince che il problema non lo riguarda, sbaglia.
Chi ama Baia Domizia ma anche chi non la ama ed ha solo una proprietà e vuole difenderne il valore, i comuni e gli operatori turistici, devono capire che siamo tutti interconnessi. Che il problema di uno è il problema di tutti. Quindi evitate puerili dissociazioni, siete dei poveri dilettanti che si atteggiano a professionisti del turismo.
A chi scrive che “tanto queste cose accadono ovunque” rispondo che il fatto che effettivamente accadano ovunque non significa che dobbiamo restare a guardare e assistere muti ed impotenti senza reagire.
Ringrazio di cuore le persone ed i colleghi che ci hanno espresso la loro vicinanza e solidarietà. Ringrazio anche chi non si è visto e sentito, perchè si è palesato nella sua pochezza umana.
Lasciamo alle forze dell’ordine valutare se in questo video si possano ravvisare dei reati e quindi se sia il caso o meno di fare qualcosa di più nel centro negozi di Baia Domizia e nelle aree immediatamente limitrofe.
Buone vacanze a chi resta in vacanza e buon ritorno al lavoro per chi invece ha terminato le ferie e va a casa”.