Omicidio al Rione Traiano: Raffaele ucciso per aver tentato di sedare una rissa

Omicidio al Rione Traiano: Raffaele ucciso per aver tentato di sedare una rissa

Fermato il cognato Luciano Divano, titolare della pizzeria all’esterno della quale si è consumata la tragedia


NAPOLI – Iniziano ad essere via via più chiari i contorni di quanto accaduto la scorsa notte al Rione Traiano, all’esterno della pizzeria ‘I tre monelli’. Qui, Raffaele Guida, 48 anni, è stato ucciso a coltellate durante una rissa nella quale sono rimasti feriti i fratelli Matteo e Pasquale Legnante.

La vittima, secondo le indagini portate avanti dagli inquirenti, sarebbe stata colpita mortalmente dal cognato, Luciano Divano, titolare dell’attività all’esterno della quale si è verificata la tragedia. Questa almeno l’ipotesi più accreditata dalle forze dell’ordine che hanno sottoposto a fermo lo stesso Divano. Sembra da escludere, dunque, la pista che porta ad un regolamento di conti in ambienti criminali, nonostante i protagonisti della rissa siano personaggi già noti alle forze dell’ordine.