Omicidio Zapalà, il racconto agghiacciante di un testimone: “l’ha presa per i capelli e sparata alla testa”

Omicidio Zapalà, il racconto agghiacciante di un testimone: “l’ha presa per i capelli e sparata alla testa”

Una vera esecuzione quella messa in atto da Antonino Sciutto


CATANIA – Vanessa uccisa come un mafioso, colpita da 7 colpi di pistola e uno alla testa. Una vera esecuzione quella messa in atto da Antonino Sciutto, ex fidanzato di Vanessa, che non si dava pace per la fine della relazione con la ragazza avvenuta a metà Febbraio.

Secondo una prima ricostruzione, come riportata dal programma televisivo l’Estate in Diretta, fornita ad un testimone ai carabinieri: Antonino sarebbe arrivato sul lungomare di Acitrezza – frazione marinara di Aci Castello – con un’auto non sua. L’uomo sarebbe sceso dall’automobile, l’avrebbe raggiunta e freddata con dei colpi di pistola. Successivamente l’ha presa per i capelli, e le ha sparato un colpo alla testa, una vera esecuzione. In totale 7 i colpi esplosi, quello fatale che ha segnato il tragico epilogo è stato quello alla testa. Dopo aver compiuto l’insano gesto si è dato alla fuga, è stato poi ritrovato impiccato in un casolare di famiglia dai Carabinieri.

LEGGI ANCHE

 

Vanessa Zappalà, il padre: “Si intrufolava nel sottotetto e la spiava dalla canna del camino”

 

Titolo: Vanessa uccisa a 26 anni, un testimone: “Antonino l’ha presa per i capelli e le ha sparato alla testa”