Rapina e sequestro di persona, sgominata la banda: in tre finiscono in manette

Rapina e sequestro di persona, sgominata la banda: in tre finiscono in manette

La vittima era stata attirata con un pretesto e successivamente aggredita e rinchiusa in uno scantinato fin quando non riuscì a liberarsi e a richiedere aiuto


CASERTA – I Carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe (CE), hanno dato esecuzione ad un fermo di P.G. nei confronti di tre cittadini stranieri, O.L. di anni 35, A.F. di anni 27 e S.V. di anni 30, tutti nigeriani, identificati quale autori dei reati di sequestro di persona e rapina aggravata perpetrata nella giornata del 18.08.2021 in danno di un loro connazionale venticinquenne. La vittima, al momento dei fatti temporaneamente domiciliata in Licola (NA), veniva attirata in Casal di Principe con un pretesto e successivamente aggredita e rinchiusa in uno scantinato fin quando non riusciva a liberarsi ed a richiedere aiuto.

Le attività di indagini immediatamente attivate dai militari operanti in relazione all’accaduto, permettevano, oltre all’acquisizione di gravi indizi a carico dei tre fermati, anche il recupero dell’intera refurtiva, consistente in denaro contante ed effetti personali. Il provvedimento di fermo a carico dei tre indagati, ristretti presso il carcere di S. Maria Capua Vetere a disposizione della competente A.G., è stato convalidato dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord con contestuale applicazione della misura cautelare della custodia in carcere.