Scomparso da più di 48 ore nell’Avellinese: si teme per la vita di un 30enne

Scomparso da più di 48 ore nell’Avellinese: si teme per la vita di un 30enne

Vigili del fuoco a lavoro: ieri è stata ritrovata la sua auto ma di lui nessuna traccia


AVELLINO – Sono ormai passate più di 48 ore dalla sua scomparsa e le speranze di ritrovarlo in vita si affievoliscono sempre di più. Le ricerche, però, non si fermano per capire cosa sia successo ad un 30enne di Santa Paolina, nell’Avelliness. Da sabato scorso si sono infattu perse le tracce del giovane Alfonso Gnerre che da più di un anno si era trasferito a Forino dove lavora come operaio. A far scattare l’allarme il fatto che l’uomo, sabato, non si sia presentato al lavoro. Quindi la denuncia dei familiari ai carabinieri. Le ricerche del 30enne hanno preso il via nella serata di domenica. L’ultimo avvistamento nella zona di Ponte Zeza a Santa Paolina dove è stata ritrovata l’autovettura dell’uomo.

Mobilitati i militari dell’arma ed i Vigili del fuoco. Nel posto di comando avanzato dei Vigili del fuoco operano due unità TAS (topografia applicata al soccorso), oltre al nucleo cinofili, il nucleo SAPR, che con i droni stanno perlustrando la zona. Il nucleo sommozzatori sta scandagliando le vasche dei depuratori e un laghetto che si trova in contrada Marotta, mentre la squadra terrestre sta effettuando le ricerche partendo dal posto di ultimo avvistamento in località Ponte Zeza. Al momento lo sforzo profuso non ha ancora dato esiti.