Spiagge come discariche: sindaco dell’area flegrea vieta l’accesso la notte del 14 agosto

Spiagge come discariche: sindaco dell’area flegrea vieta l’accesso la notte del 14 agosto

“Indispensabile evitare le scene che abbiamo visto lo scorso anno in questo periodo”


BACOLI – Spiagge come discariche all’indomani di ‘feste’ e ritrovi tra amici. E’ la denuncia che arriva dal primo cittadino di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione che ha deciso, anche per questa ragione, di vietare l’accesso in spiaggia, su tutto il territorio, la notte del 14 agosto.

“È indecente – ha detto il sindaco – lo stato in cui stamattina abbiamo trovato le spiagge. È insopportabile ricordare cosa è accaduto lo scorso anno, la notte di Ferragosto, sui nostri arenili. Risse tra centinaia di persone, falò ovunque, decine di ragazzi in coma, con operatori sanitari e forze dell’ordine chiamati a fare gli straordinari per salvare la vita di tanti giovani. E tanti genitori, svegliati nel cuore della notte, costretti a correre al pronto soccorso. Infine, la mattina dopo, spiagge ridotte come discariche a cielo aperto”.

“Non si può restare indifferenti – ha sottolineato – e aspettare la tragedia, senza fare nulla per questo ho firmato l’ordinanza che vieta l’accesso in spiaggia, su tutto il territorio di Bacoli, per la notte del 14 agosto. I litorali saranno controllati dalle forze dell’ordine. Sono vietati falò, utilizzo legna, carbonella. È vietato ogni forma di bivacco, campeggio. I trasgressori saranno denunciati e multati”.