Tariffe ‘gonfiate’ per i turisti e corse abusive: licenza ritirata a 3 tassisti a Napoli

Tariffe ‘gonfiate’ per i turisti e corse abusive: licenza ritirata a 3 tassisti a Napoli

I provvedimenti della Polizia Municipale a seguito dei controlli tra porto, aeroporto e stazione


NAPOLI – Tariffe gonfiate nei confronti dei turisti. Clienti prelevati oltre l’orario di servizio. Sono queste le motivazioni che hanno portato al ritiro della licenza per 3 tassisti a Napoli. Al termine dei controlli del Nucleo di Polizia Turistica della Polizia Municipale, ai 3 sono stati applicati i provvedimenti in questione per gravi violazioni al regolamento comunale. Il monitoraggio è avvenuto tra Porto, Stazione centrale ed Aeroporto con l’obiettivo di scoprire l’attività degli abusivi e degli stessi tassisti autorizzati.

E così, nei pressi dell’Hotel Royal, è stato fermato un tassista che aveva chiesto ad una famiglia indiana 30 euro, invece della somma indicata dal tassametro, vale a dire 8.90 euro, per il percorso tra il Molo Beverello e l’ albergo.

Ad altri due tassisti è stata contestato di aver prelevato clienti al di fuori dell’ orario di servizio. Multe di 86 euro sono state inflitte a tassisti che utilizzavano un abbigliamento non conforme o prelevavano passeggeri a meno di 100 metri dal posteggio, taxi. Per loro è scattata anche la segnalazione al Corso Pubblico per provvedimenti disciplinari. Multati per 173 euro, infine, abuisivi che avevano trasportato turisti stranieri.