Tartaruga morta trovata sulla spiaggia di Forio ad Ischia, la denuncia: “Troppa plastica nei mari”

Tartaruga morta trovata sulla spiaggia di Forio ad Ischia, la denuncia: “Troppa plastica nei mari”

Disposta l’autopsia per capire le esatte cause del decesso


ISCHIA – Nella giornata del 9 agosto ad Ischia, sulla spiaggia di Cava dell’Isola, nel comune di Forio, è stata ritrovata dai bagnanti, che hanno segnalato l’episodio al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, una tartaruga marina senza vita.

Il corpo è stato portato via dalle Autorità e smaltito secondo le norme, come comunica la Capitaneria di Porto. “Di questa ultima triste vicenda abbiamo informato Fulvio Maffuci, tecnologo della Stazione Zoologica Anton Dohrn. Attendiamo gli esiti degli esami autoptici per conoscere le cause del decesso.

Con la plastica che si trova nel nostro mare, le cicche, le reti dei pescatori che non rispettano il mare e gli scarichi fognari non depurati è una triste realtà quella di trovare tartarughe e pesci morti. Purtroppo il nostro mare diventa sempre meno pescoso a causa della pesca intensiva e quindi le specie marine e gli uccelli sono costretti a mangiare la plastica, ad esempio i gabbiani si spingono a fino all’isola ecologica all’Arenella per poter mangiare l’immondizia. Non possiamo dimenticare la moria di centinaia di pesci l’anno scorso sulla spiaggia della Chiaia. Servirebbe maggior rispetto per il mare e maggiore tutela e salvaguardia dell’area marina protetta che abbraccia l’isola con la creazione dei depuratori, ma più in generale è assolutamente di primaria importanza mettere in atto misure concrete per salvare l’ambiente e le specie animali e vegetali che vivono in esso.”- hanno dichiarato il Consigliere Borrelli e  Mariarosaria Urraro, commissario di Europa Verde nell’Isola d’Ischia.