Terribile incidente a Ferragosto, Valeria muore a 16 anni

Terribile incidente a Ferragosto, Valeria muore a 16 anni

Indagato per omicidio stradale l’amico che è stato trovato ubriaco alla guida


PESCARA – Purtroppo non ce l’ha fatta Valeria Cinalli, la giovane di soli 16 anni che la notte di ferragosto fu vittima di un terribile incidente stradale sulla SP51. La giovane era all’interno di un’auto quando introno alle ore 19 circa, la stessa è uscita fuori strada e si è ribaltata. In seguito allo schianto, è stato indagato per omicidio stradale uno studente di 19 anni con un tasso alcolemico rilevato a 1,3 grammi per litro, e accanto un altro minorenne.

E’ terminata dopo 3 ore, intorno alle 14.30, l’autopsia sulla salma della 16enne, l’adolescente deceduta a Pescara il 17 agosto a un giorno e mezzo dal ricovero in Terapia intensiva, dove era stata ricoverata a causa delle gravi lesioni subite nell’incidente stradale in cui è rimasta coinvolta nella serata di Ferragosto.

A eseguire l’esame autoptico la dottoressa De Simone, dell’istituto di Medicina legale di Foggia, nominata dalla Procura, con due collabatori dell’ateneo dauno. Presenti anche l’avvocato della famiglia Monia Cinalli e il dottor Fiore, consulente di parte.

Al termine dell’accertamento irripetibile, è stato concesso dalla Procura il nulla osta alla sepoltura e il feretro è stato restituito alla famiglia. I funerali oggi martedì 24 agosto, alle 17, nella chiesa di San Pietro.