Villaricca, nominato il commissario prefettizio: sarà la dottoressa Rosalba Scialla

Villaricca, nominato il commissario prefettizio: sarà la dottoressa Rosalba Scialla

Con lei ci saranno il Dottor Antonio Giaccari, Viceprefetto e la dottoressa Desirèe D’Ovidio


VILLARICCA – Giorni di confusione a Villaricca dopo lo scioglimento del comune per presunte infiltrazioni camorristiche da parte del Ministro Luciana Lamorgese, Intanto, il Prefetto di Napoli, Marco Valentini, in via cautelare, in attesa dell’iter procedurale del decreto di scioglimento del Presidente della Repubblica, al fine di evitare il perpetrarsi di situazioni che possano compromettere il normale svolgimento dell’attività dell’ente, ha nominato:

La dottoressa Rosalba Scialla, Prefetto a riposo, il Dottor Antonio Giaccari, Viceprefetto e la dottoressa Desirèe D’Ovidio, Dirigente di seconda fascia, sono nominati comissari per la provvisoria amministrazione dell’ente.

LA DICHIARAZIONE DELL’ORMAI EX SINDACO

Una notizia che non avrei mai voluto dare e soprattutto che mi lascia l’amaro in bocca per diversi motivi. Il Consiglio dei Ministri ha deliberato il commissariamento del Comune di Villaricca per condizionamenti mafiosi. Sono molto dispiaciuta innanzitutto per la mia città, per la nostra città, che, a mio avviso, non merita un’etichetta del genere.
Ho costruito la mia vita, i miei studi ed anche la mia carriera professionale e politica su valori e principi sani; sono una donna di legge e non cambio idea: le decisioni delle istituzioni vanno sempre rispettate. Anche quando non si condividono. E qualsiasi azione deciderò eventualmente di mettere in campo a tutela del buon nome della città ed a tutela della mia persona, partirà sempre dal rispetto nei confronti delle istituzioni.
Attenderò di leggere le motivazioni che hanno indotto il Consiglio dei Ministri ad assumere questa decisione prima di entrare nel merito delle singole questioni che saranno sollevate. Torno a casa con la coscienza a posto sapendo di aver dato tutto per questa comunità e di aver cercato sempre di operare nel rispetto della legalità e della tutela del bene comune.