Arrestato con l’accusa di aver ucciso Chiara, la vicina di casa: Emanuele si è impiccato in carcere

Arrestato con l’accusa di aver ucciso Chiara, la vicina di casa: Emanuele si è impiccato in carcere

L’uomo era atteso questo pomeriggio dall’interrogatorio


VERONA – Emanuele Impellizzeri, 38enne arrestato con l’accusa di avere ucciso la sua vicina di casa, la 27enne Chiara Ugolini, si è impiccato nella sua cella del carcere a Verona. E’ accaduto questa mattina all’alba secondo quanto dichiarato dal segretario nazionale della Uilpa Polizia Penitenziaria, Gennarino De Fazio L’uomo, che al momento del fermo si era avvalso davanti al giudice per le indagini preliminari della facoltà di non rispondere, sarebbe stato sottoposto ad interrogatorio proprio oggi.

Era stato arrestato il 6 settembre scorso per l’omicidio della vicina Chiara Ugolini dopo un inseguimento sull’autostrada del Sole scattato dopo la fuga in motocicletta. Negli ultimi giorni era stato trasferito dal carcere fiorentino di Sollicciano a quello veronese di Montorio.