Capannone a fuoco nel Casertano, indagini avanti: la struttura non aveva il piano antincendio

Capannone a fuoco nel Casertano, indagini avanti: la struttura non aveva il piano antincendio

Le fiamme secondo gli investigatori sarebbero partite da un locale tecnico vicino la cabina elettrica


CARINARO – Non c’era il piano antincendio nel capannone che è andato a fuoco il 16 settembre scorso nella zona industriale nel comune di Carinaro. E’ su questo che sono concentrate al momento le indagini delle forze dell’ordine per cercare di risalire alle cause del dell’incendio.

Il piano era stato presentato al Comune tre giorni prima, ma quell’attività, per andare in funzione, doveva ottenere l’autorizzazione preventiva dei vigili del fuoco. E a quanto pare quest’ultima mancava. La Procura di Napoli Nord continua a lavorare per dare delle risposte: l’attenzione degli investigatori, intanto, è rivolta soprattutto ad un locale tecnico che si trova nei pressi della cabina elettrica.

C’è il fondato sospetto che le fiamme sarebbero partite da questo locale e poi hanno immediatamente avvolto gli altri ambienti. Venerdì scorso, intanto, sono stati effettuati i carotaggi dei terreni intorno al capannone incendiato che ospitava le due aziende che lavoravano nel settore dei ricambi d’auto, la New Technology and Service e la We Work.