Controlli nel napoletano, nel mirino i manufatti abusivi: box in muratura, cancelli e tanto altro

Controlli nel napoletano, nel mirino i manufatti abusivi: box in muratura, cancelli e tanto altro

Denunce anche per furti d’energia elettrica


TORRE ANNUNZIATA – Continuano i servizi ad alto impatto disposti dal comando provinciale di napoli a torre annunziata e nei comuni limitrofi. I Carabinieri della compagnia oplontina insieme a quelli del reggimento campania, a quelli del nucleo elicotteristi di pontecagnano e del nucleo cinofili di sarno hanno effettuato diversi posti di controllo rafforzati e perquisizioni per interi blocchi di edificio. Teatro delle operazioni, il parco di edilizia popolare “Poverelli”. 119 le persone identificate, 77 i mezzi controllati e 3 assuntori di droga segnalati alla prefettura.

Nel mirino i manufatti abusivi

I militari hanno scoperto che sui lastrici solari di 2 alloggi popolari ai civici 33 bis A e B fossero stati costruiti dei veri e propri ambienti abitabili. Lavoro effettuato con la rimozione delle travi portanti.
Rimosse diverse barriere e cancelli in metallo su 3 pianerottoli. Durante le operazioni effettuate con personale Enel e dell’Ufficio Tecnico Comunale, i Carabinieri hanno constatato l’esistenza di 29 box in muratura e lamiera completamente abusivi, sulla cui “proprietà” sono in corso accertamenti. Rinvenute e sequestrate – in aree condominiali – diverse dosi di marijuana. Denunciata per furto di energia elettrica una residente del posto. A Pompei, invece, i Carabinieri in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Nola hanno arrestato Leopoldo Schettino, 53enne del posto già noto alle ffoo. L’uomo dovrà scontare la pena di 3 anni di reclusione per truffa.