Covid, De Luca sui non vaccinati: “Potevo capire la preoccupazione mesi fa, ora non più”

Covid, De Luca sui non vaccinati: “Potevo capire la preoccupazione mesi fa, ora non più”

“Chi dice ‘io sono libero’ mentre i reparti sono pieni toglie la libertà di cura a migliaia di cittadini”


CAMPANIA – Si è tenuta anche questo venerdì, 3 settembre, la consueta conferenza stampa di Vincenzo De Luca, relativa al punto della situazione epidemiologica all’interno del territorio campano. Per il Covid in Campania «c’è una situazione di buona tenuta», ha detto il Presidente. De Luca ha parlato dei cittadini non vaccinati, e ha fatto una distinzione tra chi ha un elemento di preoccupazione “che rispetto, per una mancata chiarezza nella comunicazione che abbiamo alle spalle – ha detto il Presidente – ma se una preoccupazione poteva esserci qualche mese fa, oggi questa preoccupazione non ha motivo di essere”, riferendosi ai recenti studi che attestano la sicurezza del vaccino anti-Covid.

“Poi c’è chi adotta comportamenti scriteriati o demenziali, perché chi ‘io sono libero’ mentre nel frattempo i reparti d’ospedale sono pieni, toglie la libertà di cura a migliaia di cittadini”, ha infine aggiunto. De Luca ha poi parlato dell’intricata situazione di contagi al campo Rom di Giugliano, che sta destando non poche preoccupazioni a causa dello scarso spirito di collaborazione da parte dei coinvolti: “La zona rossa era l’unica soluzione, necessario presidio delle forze dell’ordine. Con l’aiuto di tutti ne usciremo”.