Covid, sprint delle Regioni sulla terza dose: il punto della situazione

Covid, sprint delle Regioni sulla terza dose: il punto della situazione

Campagna procede spedita in Campania; da oggi il via alle prenotazioni anche nel Lazio


NAZIONALE – Procede a gonfie vele la campagna di somministrazione delle terze dosi in Campania, che ha avuto inizio già dalla scorsa settimana. Da mercoledì, finalmente, ci sarà il via la prenotazione della terza dose per gli over 80 anche nel Lazio – “Da domani sera alla mezzanotte (mercoledì 29 settembre ore 24.00) sarà attivo per tutta la Regione il servizio di prenotazione online per gli over 80 che hanno ricevuto la seconda dose entro il 31 marzo 2021 (platea di 140mila utenti)”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato che spiega: “prenotazioni su https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/MAIN/HOME, inserendo il numero della tessera sanitaria, e scegliendo il centro vaccinale o la farmacia vicino casa”. “Chi vuole può fare la terza dose del richiamo dal proprio medico di famiglia contattandolo direttamente” aggiunge. Mentre gli ospiti nelle RSA e nelle altre strutture residenziali “riceveranno la terza dose direttamente dalle équipe delle Asl, dalle Uscar, o dalle strutture che li ospitano.


Terza dose per nonna Valentina, ultracentenaria di Rieti

“Iniziate questa mattina a Rieti le prime somministrazioni della terza dose di richiamo del vaccino anti Covid per gli ospiti nelle RSA che hanno fatto la seconda dose almeno da 180 giorni. Tra le prime a ricevere la dose di richiamo ‘nonna Valentina’ donna ultracentenaria residente nella RSA di Santa Rufina a Rieti (foto)”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Non ho sentito nulla, gli infermieri sono stati delicati. Sono felice”, ha commentato l’anziana.

La Puglia è pronta per la terza dose

“Non si ravvedono particolari criticità, la scorta di vaccini è sufficiente per affrontare questa fase”: lo dice all’ANSA l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, in merito all’avvio della somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid anche agli over 80, anziani delle Rsa e operatori sanitari. Ieri è stata trasmessa anche alla Regione Puglia la circolare del ministero della Salute, che dopo il parere positivo del Cts, ha chiesto alle Regioni di avviare l’organizzazione per iniziare con le inoculazioni. “Oggi – aggiunge Lopalco – si riunirà la Cabina di regia pugliese per avviare l’operatività”.

Nelle Marche partita la terza dose nelle Rsa

“La Regione Marche, anche per evitare che alcuni focolai che si sono sviluppati nelle Rsa possano portare a conseguenze peggiori, ha avviato il percorso per la somministrazione della terza dose alle persone ospiti nelle Rsa e residenze protette”. Lo ha riferito l’assessore regionale alla Sanità delle Marche Filippo Saltamartini a margine della seduta del Consiglio regionale. “Ho saputo – ha aggiunto – che il commissario ha inviato un atto per autorizzare tutte le altre regioni, noi abbiamo anticipato di un giorno”.