Eccellenze napoletane, al San Giovanni Bosco intervento miracoloso su 95enne

Eccellenze napoletane, al San Giovanni Bosco intervento miracoloso su 95enne

La figlia: “Dopo ben 7 ore sotto ai ferri papà stava bene, complimenti a tutti”


Una veduta esterna dell'ospedale "San Giovanni Bosco" di Napoli, 10 novembre 2018. ANSA/CIRO FUSCO

NAPOLI – Un uomo di ben 95 anni è stato operato con successo per rimuovere un’ernia permagna (di grandi dimensioni) all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. La figlia dell’uomo ringrazia lo staff medico che ha eseguito l’intervento: “Dopo appena 7 ore dall’intervento babbo è bello arzillo e pronto per essere dimesso. Grazie di tutto e tanti complimenti!”.

“Il signore è stato operato martedì 7 settembre ed è stato dimesso nella stessa giornata. Si trattava di un caso di ernia permagna aggravata da una frattura al femore, quindi l’intervento era alquanto complicato rischio ma la nostra struttura ha accettato con coraggio (essendo anche un ernia-center) questa ‘sfida’ e tutto è andato per il meglio. Per queste espone, per queste storie, Il San Giovanni Bosco deve rivivere e riprendersi le sue rivincite dopo tante vicissitudini. ”-spiega il dott. Angelo Sorge che ha eseguito l’intervento.

“Il San Giovanni Bosco ha un significato particolare per noi. Era una struttura sotto il controllo del clan Contini e alla delinquenza e grazie anche alle nostre denunce e battaglie è stato liberato dall’illegalità e dalla camorra. Grazie alla professionalità, all’impegno, alla determinazione di professionisti come il dott. Sorge, l’ospedale sta dimostrando che la sanità Campania può essere un’eccellenza anche al di fuori dall’emergenza. Questa è la strada da percorrere. ”-sono state le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.