Ennesimo femminicidio, donna uccisa dall’ex marito a coltellate

Ennesimo femminicidio, donna uccisa dall’ex marito a coltellate

L’uomo ha raggiunto l’ex moglie a casa e l’ha colpita una decina di volte con un coltello sulle scale della palazzina, poi si è costituito ai carabinieri


BRESCIANO – Ad Agnosine, in Valsabbia (Brescia), una donna, Giuseppina Di Luca, madre di due figli già grandi, è stata uccisa dall’ex marito, Paolo Vecchia, 52enne. La vittima, 46 anni, si era trasferita nel paese da un mese, dopo la separazione. Lunedì mattina l’uomo ha raggiunto l’ex moglie a casa e l’ha colpita una decina di volte con un coltello sulle scale della palazzina, poi si è costituito ai carabinieri.

Un coltello e un pugnale – La coppia ha due figlie di 21 e 24 anni. Paolo Vecchia, che ha atteso la vittima fuori dall’appartamento per poi inseguirla lungo le scale, è stato arrestato in quasi flagranza per omicidio. L’uomo si era costituito alla stazione dei carabinieri di Sabbio Chiese. Sono state inoltre recuperate le armi usate per commettere il delitto: un coltello a serramanico e un pugnale, su indicazioni dell’omicida. Nel corso del primo interrogatorio Paolo Vecchia si è avvalso della facoltà di non rispondere.

 

Il commento del sindaco – “Parliamo di una famiglia normale, due grandi lavoratori, non si riesce a capire davvero cosa sia scattato nella mente dell’uomo”. Così il sindaco di Agnosine Giorgio Bontempi, ha commentato il femminicidio.