Era ai domiciliari: rompe il braccialetto elettronico, arrestato a Melito

Era ai domiciliari: rompe il braccialetto elettronico, arrestato a Melito

L’operazione degli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca 


SCALEA/MELITO – Lo scorso 17 settembre un uomo sottoposto agli arresti domiciliari a Scalea per reati in materia di stupefacenti, dopo aver rotto il braccialetto elettronico, si era allontanato.

Stamattina,  gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca  lo hanno rintracciato a Melito  presso l’abitazione di un familiare.

Angelo Bottino, 30enne napoletano, è stato arrestato per evasione.