Furono licenziati con un messaggio whatsapp: il Tribunale ordina l’immediato reintegro

Furono licenziati con un messaggio whatsapp: il Tribunale ordina l’immediato reintegro

Accolto il ricorso presentato dai sindacati dopo i fatti del 9 luglio scorso


FIRENZE – Furono licenziati con un messaggio whatsapp. Oggi il tribunale ne ha ordinato l’immediato reintegro. È la storia dei 422 lavoratori dello stabilimento di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, della Gkn, azienda britannica di componentistica per l’automotive.

Il tribunale del lavoro ha infatti accolto il ricorso del sindacato della Fiom. Per il giudice l’azienda ha violato l’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori, mettendo in atto comportamenti antisindacali.

Queste le motivazioni della sentenza, alla quale seguirà dunque l’immediato reintegro tra i ranghi dei lavoratori coinvolti nella vicenda.