Giugliano, baby rapinatori al SeBòn: “Volevamo comprarci scarpe e vestiti firmati”

Giugliano, baby rapinatori al SeBòn: “Volevamo comprarci scarpe e vestiti firmati”

I due, di 15 e 16 anni, avevano colpito il figlio del titolare con una spranga. Sul posto i Carabinieri


GIUGLIANO IN CAMPANIA – La rapina al supermercato aveva uno scopo ben preciso: comprare vestiti firmati e scarpe costose. Questo il retroscena, reso noto da Il Mattino, sulla rapina avvenuta alle 19:30 di martedì al supermercato SeBòn, di via Cataste. I due rapinatori minorenni, di 15 e 16 anni, giunti nell’esercizio coperti da passamontagna, sono stati affrontati dal proprietario dell’esercizio ed a quel punto hanno colpito con una spranga il figlio dell’uomo, che gli si era scagliato contro. Poi uno dei due è stato bloccato da uno dei titolari dell’esercizio mentre l’altro, allontanatosi con il bottino, circa 700 euro, è stato poi acciuffato dai Carabinieri di Giugliano. Uno dei due è stato denunciato in stato di libertà mentre l’altro è stato portato al centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

LEGGI ANCHE:

Giugliano, rapina al SeBòn: minorenni prendono a sprangate il figlio del titolare, presi