Giugliano, presi con 75kg di droga: chiesti 20 anni per i nipoti del ras pentito Caragallo

Giugliano, presi con 75kg di droga: chiesti 20 anni per i nipoti del ras pentito Caragallo

La parola passa adesso alla difesa: l’udienza è fissata per il prossimo 1 ottobre


GIUGLIANO – Stamattina innanzi al gip Dott.ssa Imparato presso il tribunale di Napoli si è celebrato il giudizio abbreviato a carico di Tammaro Emanuele e Tammaro Daniele figli del fu collaboratore di giustizia Caragallo Filippo.

I due sono accusati insieme a Bernardino Matteo Manna Antonio Antonio e Barbato Emanuele di avere il detenuto ai fini di spaccio sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di circa 75 kg.

I fatti risalgono al giugno del 2019 ed il processo ebbe inizio proprio dall’accusa dei due Tammaro che decisero di sottoporsi a programma di protezione al quale era già sottoposto il Caragallo.

La pubblica accusa rappresentata dalla dottoressa Antonella Serio della DDA di Napoli a seguito della requisitoria ha richiesto le seguenti condanne: Tambaro Emanuele e Tammaro Daniele anni due di reclusione;Manna Antonio anni sei di reclusione; Barbato Emanuele anni cinque e mesi sei ; Bernardino Matteo anni quattro e mesi sei.

La parola adesso passerà alle difese rappresentate dagli avvocati Giuseppe Ricciulli, Antonio Dell’Aquila, Celestino Gentile e Domenico Dello Iacono che discuteranno il prossimo 1 ottobre.