“Lo scanniamo come un vitello”: sventato omicidio di mafia, 8 arresti nel Palermitano

“Lo scanniamo come un vitello”: sventato omicidio di mafia, 8 arresti nel Palermitano

La vittima designata avrebbe sfidato i vertici del clan nonostante continui avvetimenti


PALERMO – Un omicidio di mafia sventato ed un clan smantellato. È questo il duplice obiettivo raggiunto questa mattina grazie all’operazione Persefone dei Carabinieri. Colpo al sodalizio criminale di Bagheria, da sempre roccaforte di Cosa Nostra che pianificava anche l’omicidio di un uomo che, nonostante gli “avvertimenti”, aveva continuato a sfidare i vertici mafiosi.

Così i militari del comando provinciale di Palermo hanno eseguito un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia nei confronti di 8 indagati, accusati a vario titolo di associazione mafiosa e finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione e vendita di armi clandestine, estorsione, lesioni aggravate, maltrattamenti, reati aggravati dalle modalità mafiose.