Morte Libero De Rienzo, l’esito dell’autopsia: il decesso per abuso di droghe e sonniferi

Morte Libero De Rienzo, l’esito dell’autopsia: il decesso per abuso di droghe e sonniferi

L’attore romano venne trovato senza vita nel suo appartamento a Roma il 15 luglio scorso


Libero De Rienzo durante il photocall del film "Smetto quando voglio". Roma, 22 novembre 2017. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

ROMA – Libero De Rienzo è morto a causa di un mix letale di droghe. È quanto emerso nei dettagli dall’esame autoptico effettuato sul corpo dell’attore romano deceduto lo scorso 15 luglio nel suo appartamento a Roma.

Nello specifico, si è trattato di abuso di eroina con positività anche a cocaina e sonniferi. Chiusura delle indagini, dunque, da parte del pm Francesco Minisci: “Il decesso di De Rienzo è riconducibile ad un arresto cardiorespiratorio per intossicazione acuta da eroina”.

In base a quanto ricostruito dai carabinieri il pusher 32enne, Mustafà Minte Lamin già in carcere, avrebbe ceduto eroina anche ad altre cinque persone.