Muore di Covid a 28 anni dopo il parto, la sorella denuncia: “In ospedale spariti tutti i suoi effetti personali”

Muore di Covid a 28 anni dopo il parto, la sorella denuncia: “In ospedale spariti tutti i suoi effetti personali”

Partito l’appello: “Restituiteci almeno il cellulare, perché al suo interno vi sono tanti ricordi di Palma”


NAPOLI – Si chiamava Palma Reale, aveva 28 anni, ed è deceduta a causa del Covid 4 giorni fa dopo aver dato alla luce l’ultimo dei 4 figli. La sua morte, però, è ancora avvolta in un mare di punti interrogativi. Dalle polemiche per il trasferimento dall’ospedale di Caserta al Secondo Policlinico di Napoli dopo l’aggravarsi delle sue condizioni, situazione che ha portato il fratello a sporgere denuncia, alla sparizione dei suoi effetti personali nel nosocomio partenopeo dopo la sua morte. E’ stata la sorella Maria a denunciare l’accaduto.

“Di mia sorella Palma – dice – non si trovano più un anello, la fede e il cellulare: restituitemi almeno il cellulare, perché all’interno ci sono foto e ricordi per noi importantissimi”. Un appello che sui social, nelle ultime ore, ha iniziato a girare in maniera virale: la speranza è che qualcuno possa mettersi la mano sul cuore e restituire alla famiglia di Palma, già tremendamente distrutta dal dolore, i ricordi della loro amata.