Napoli, furbetti della Ztl: targhe coperte con mascherine e teli mare per evitare le sanzioni

Napoli, furbetti della Ztl: targhe coperte con mascherine e teli mare per evitare le sanzioni

Sta dilagando il fenomeno d’occultamento della targa, a volte coperta con le mascherine anti-covid


NAPOLI – Anche a Marechiaro imperversano i furbetti delle Ztl. Infatti, come segnalato da un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, diverse auto ( alcuni veicoli in generale) si addentrerebbero nell’area interdetta al traffico veicolare occultando le targhe per non essere ricevere la sanzione amministrativa.

“È una questione della quale ci  stiamo già occupando da un po’ di tempo. A Marechiaro, così come in altre Ztl ed aree pedonali della città come quella di Nisida, sta dilagando il fenomeno d’occultamento della targa, a volte coperta con le mascherine anti-covid. Bisogna correre ai ripari e prevedere maggiori controlli ai varchi.

Qualche settimana fa abbiamo istituito un Osservatorio sulle targhe occultate attraverso il quale i cittadini possono segnalarci tutti quei veicoli le cui targhe vengono coperte, da mascherine o altro, per poter attraversare impunemente i varchi delle Ztl e delle aree pedonali, oppure, ancor peggio, per poter commettere dei crimini. Chiediamo alle forze dell’ordine la massima attenzione e di intervenire in maniera più diretta ed immediata, per identificare chi infrange le regole e/o commette reati.”- hanno commento il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli.