Napoli, recuperato il Gratta e Vinci “conteso” da 500mila euro: la signora potrà ora incassare la vincita

Napoli, recuperato il Gratta e Vinci “conteso” da 500mila euro: la signora potrà ora incassare la vincita

Il tagliando è stato dissequestrato ed è stata formalmente avviata la procedura per la riscossione del premio


NAPOLI – Sembra avviarsi verso la conclusione sperata la vicenda ormai nota del Gratta e Vinci sottratto a Napoli, nel Rione Materdei.

La signora a cui il tabaccaio Gaetano Scutellaro aveva sottratto il biglietto vincente da 500mila euro potrà infatti a breve incassare la vincita.

Prima il dissequestro del tagliando da parte della Procura di Napoli, poi l’incarico da parte del direttore generale dell’agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli nei confronti del dirigente dell’Ufficio Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi, di recarsi nella caserma dei Carabinieri di Latina per acquisire formalmente il tagliando all’amministrazione.

Quello sarà il momento dell’autorizzazione al concessionario ‘Lotterie Nazionali Srl’ di avviare la procedura per il pagamento del premio. La Procura sui fatti era stata chiara.

“Le indagini – si era detto – non lasciano dubbi in ordine alla riconducibilità di quanto in sequestro alla persona offesa”. Ecco perché la signora, legittima titolare del biglietto vincente, ora potrà incassare i 500mila euro che le spettano.