Palma morta di Covid dopo il parto, sarà lutto cittadino nel casertano per i suoi funerali

Palma morta di Covid dopo il parto, sarà lutto cittadino nel casertano per i suoi funerali

La decisione del sindaco: “Una vera tragedia per tutta la comunità”


CASERTA/NAPOLI/SAN PRISCO (CE) – Risaliva a due giorni fa la terribile notizia della morte di Palma Reale, 28 anni, deceduta per le conseguenze del Covid dopo aver partorito il suo ultimo bimbo al Secondo Policlinico di Napoli. La donna, di San Prisco, nel casertano, era ricoverata in coma nel reparto di terapia intensiva. Lascia il marito e 4 figli, l’ultimo dei quali non ha fatto nemmeno in tempo a vederlo, proprio perchè era già in coma quando ha partorito.

Originaria di San Prisco, da qualche mese Palma viveva a Liberi con la famiglia. Il sindaco Antonio Diana ha già fatto sapere che sarà proclamato il lutto cittadino se ci sarà il via libera per i funerali in città. “In questo momento così triste per tutta la comunità e per i familiari e amici di Palma, mi mancano le parole”, ha detto Diana, “ma credo che non se ne abbiano mai in situazioni come queste. Al marito e ai quattro figli, l’ultimo nato da pochi giorni, vanno le mie più sentite condoglianze e quelle di tutta l’amministrazione e di tutti voi. Che la terra sia lieve alla giovane Palma e che ella possa vegliare dall’alto sulla sua famiglia”. Il marito Alfonso Vozza, in una intervista a Fanpage.it aveva spiegato che i soccorsi erano stati anche non tempestivi, e che quando ha iniziato a stare male si è perso tempo che forse sarebbe potuto essere prezioso per la donna.