Processo per voto di scambio: assolti i Cesaro e Liccardo, ex sindaco di Marano

Processo per voto di scambio: assolti i Cesaro e Liccardo, ex sindaco di Marano

L’accusa era di aver agevolato l’elezione in consiglio regionale di Armando Cesaro, in cambio di promesse elettorali


NAPOLI – Sono stati assolti dall’accusa di voto scambio i fratelli Luigi, Aniello e Raffaele Cesaro, nonché Armando, figlio di Luigi, senatore forzista perché ‘il fatto, legato alle elezioni Regionali del 2015, non sussiste’. Tra gli assolti figurano anche l’ex sindaco di Marano Angelo Liccardo, l’ex assessore provinciale di Forza Italia Antonio Di Guida, numerosi dipendenti e vigili del Comune di Marano ed ex consiglieri e assessori dell’ente cittadino.

L’accusa era di aver agevolato l’elezione in consiglio regionale di Armando Cesaro, in cambio di promesse elettorali.  Il processo era nato a margine dell’inchiesta sul Pip di Marano.