Traffico illecito di rifiuti dalla Campania al Nord Italia, blitz dei carabinieri: 12 persone arrestate

Traffico illecito di rifiuti dalla Campania al Nord Italia, blitz dei carabinieri: 12 persone arrestate

L’inchiesta ha coinvolto altre 10 persone che al momento sono state denunciate


CASERTA – Si allarga l’inchiesta relativa al traffico illecito di rifiuti dalla Campania al nord Italia. Nello specifico nel Veneto, dove i carabinieri di Belluno, in collaborazione con i colleghi del locale Gruppo Forestale, hanno arrestato 12 persone.

Per gli inquirenti, si tratta di appartenenti ad un’associazione per delinquere nei cui confronti pendono le accuse di traffico illecito di rifiuti, emissione di fatture per operazioni inesistenti e creazione di società “cartiere” per rimborsi Iva.

È l’operazione ‘Plastic connection’, arricchita questa mattina da un blitz dei militari dell’Arma nelle province di Belluno, Treviso, Padova, Vicenza, Napoli, Avellino e Pisa. Sequestrati anche immobili e conti correnti del valore di diversi milioni di euro.

Indagate a piede libero anche 10 persone responsabili di condotte analoghe, ma considerate meno gravi.

I rifiuti, sulla base di quanto raccolto dagli inquirenti, provenivano dalla provincia di Caserta dove venivano caricati in tir e poi spostati in Veneto presso aziende compiacenti. Queste li avrebbero comprati nuovamente evitando il pagamento dei costi di smaltimento.