Tragedia sulle coste del Cilento: Ugo, maresciallo dei Carabinieri, muore annegato

Tragedia sulle coste del Cilento: Ugo, maresciallo dei Carabinieri, muore annegato

Il Sindaco: “Sentite condoglianze alla famiglia ed a tutta l’arma dei Carabinieri. Un sentito ringraziamento per tutto quello che hai fatto a tutela della legalità”


CENTOLA-PALINURO/LATINA – Un maresciallo dei carabinieri è morto annegato ieri pomeriggio nel mare di Palinuro, nel Cilento, durante una immersione. La tragedia è avvenuta vicino alla “Grotta azzurra”, meta turistica tra le più gettonate della costa cilentana.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima, Ugo Scotti, comandate in una stazione dei carabinieri della provincia di Latina, quella del comune di Rocca Massima, si sarebbe immerso insieme ad un amico quando erano da poco trascorse le 16.

Per motivi ancora da chiarire, a riemergere è stato solo l’amico che ha immediato dato l’allarme. Avviate le ricerche, a recuperare il corpo senza vita del maresciallo dei carabinieri sono stati gli uomini della locale Guardia Costiera. La salma di Ugo Scotti è stata quindi trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Vallo della Lucania, mentre la Procura di Vallo della Lucania ha aperto un ‘inchiesta per chiarire la dinamica della tragedia.

Questo il cordoglio del Sindaco di Rocca Massima, Mario Lucarelli, su Facebook:

“Una grande perdita ed un enorme dispiacere per il decesso del nostro comandante della stazione di Cori, Maresciallo Ugo Scotti. Sentite condoglianze alla famiglia ed a tutta l’arma dei Carabinieri. Un sentito ringraziamento per tutto quello che hai fatto a tutela della legalità”.